You are hereOrgano della Chiesa della SS. Trinità in Cortona

Organo della Chiesa della SS. Trinità in Cortona


Scheda sintetica dello strumento:
Ubicato nella primigenia chiesa al titolo della SSTrinità in Cortona ( accesso dalla via omonima ), Diocesi di Arezzo, Cortona e Sansepolcro. La chiesa consacrata nel 1792 si trova all’interno del monastero claustrale cistercense intitolato alla SSTrinità.

Posto a pavimento, in cornu Evangelii , in cassa tinta di verde chiaro, con grandi orecchioni ai lati del prospetto di color ocra.

Costruito nel 1833 da Giosué Agati e figli in Pistoia, come si evince dall’iscrizione posta sul listello frontale della tastiera e da un altro cartellino ( scritto in latino ) a stampa sul listello in coda ai tasti. Tutte le caratteristiche costruttive rispondono ai criteri della bottega degli Agati. Non c’è traccia di interventi successivi alla costruzione né di aggiunte.
Restaurato da Dell’Orto & Lanzini nel 2005.

Facciata di 17 canne disposte a cuspide con ali laterali. Canna maggiore Fa2 del Principale.

Tastiera di 50 tasti Do1-Fa5. Prima ottava corta in sesta. I primi otto tasti sono costantemente collegati a quelli dell’ottava successiva.

Pedaliera in sesta a leggio di otto tasti Do1-Si1 + 2 tasti per gli accessori, Usignoli e Timpano.

Registri. 10 comandi costituiti da tiranti in noce, disposti in una sola colonna a destra della tastiera.

Disposizione fonica
PRINCIPALE BASSO (8’)
PRINCIPALE SOPRANO
OTTAVA
DECIMA QUINTA
DECIMA NONA
VIGESIMA SECONDA
CORNETTO
CLARONE BASSO (4’)
TROMBE SOPRANE
FLAUTO IN VIII
VOCE ANGELICA

Ritornelli
Decimaquinta senza ritornelli
Decimanona rit. Mib 4
Vigesimaseconda rit. Sib 3 e 4

Cornetto III file ( XII, XV, XVII) senza ritornelli; la XVII termina in Si 4

Disposizione dei registri sul somiere
Dalla facciata

Principale Bassi
Principale Soprani
Ottava
Flauto in VIII
Cornetto III
XXII
XIX
XV
Voce angelica sopr.
Clarone bassi
Tromba soprani

Manticeria. 2 mantici a cuneo posti sul basamento all’interno della cassa. Azionabili con elettroventilatore o con funi e ruote.

Pressione del vento, determinata dai pesi originali a tutt’oggi conservati, risulta di 63,5 mm di colonna d’acqua.

L’organo è stato accordato secondo un temperamento a sesti di comma. Corista :
A = 447,5 alla temperatura di 20°C.

Bibliografia : Un organo di peso in Arte Organaria Organistica, Ed. Carrara, Anno XIII, Gen-Marzo 2006, n° 58



INFO e ADESIONI:

PER ADERIRE ALL'ASSOCIAZIONE:

SCARICA IL MODULO D'ADESIONE

E' sufficiente un versamento di € 51,60 sul c.c. postale n° 15915549 intestato all'Associazione

PER INFORMAZIONI SULLE ATTIVITA' SOCIALI:

Contattateci via e-mail