Le altre opere di restauro promosse e finanziate dall’Associazione

Parallelamente ai restauri degli antichi organi, l’Associazione ha portato a termine il recupero di luoghi e opere d’arte comunque legati alla storia di una città dove architetti, pittori, scultori, costruttori di strumenti musicali e semplici artigiani lasciarono testimonianze importanti del loro ingegno. Tra le opere d’arte restaurate figura la Statua di Santa Margherita da Cortona, compatrona dei Cortonesi. Realizzata nel XVIII secolo, la statua è esposta nel centro della città e ha subìto nel tempo i danni dovuti all’incuria, all’abbandono, all’inquinamento e agli agenti atmosferici: tali ragioni spiegano l’interesse e il successivo intervento dell’Associazione. Oggi, terminato il restauro, il monumento è una delle opere scultoree più fotografate ed apprezzate dai turisti. Un altro esempio di attività restaurativa non applicata agli organi sarà quello che coinvolgerà, a partire dal 2020, la Cappella dedicata ai 650 cittadini di Cortona caduti durante la Guerra Mondiale del ’15-’18: all’interno, il restauro restituirà affreschi di altissimo valore.

Di seguito è riportato un elenco dei monumenti e dei luoghi restaurati grazie all’interesse, all’impegno, alla professionalità e alle risorse dell’Associazione Organi Storici di Cortona:

  1. l’Orologio del Palazzo Comunale:
  2. la Statua di Santa Margherita da Cortona:
  3. la Cappella dedicata ai cittadini caduti durante la Prima Guerra Mondiale:
  4. il Piviale Maetzke:
  5. la lesena dell’Organo di San Domenico:
  6. l’affresco di San Cristoforo:
Top