You are hereOrgano della chiesa di Santa Maria Nuova in Cortona

Organo della chiesa di Santa Maria Nuova in Cortona


Scheda sintetica dello strumento:
Ubicato nella chiesa al titolo di Santa Maria Nuova (già Collegiata Insigne) in Cortona, Diocesi di Arezzo, Cortona e Sansepolcro.
Collocato in cantoria lignea, in cornu Evangelii, in cassa secentesca addossata alla parete, dipinta e dorata.

Costruito* nel 1613 da Cesare Romani ( Cortona 1544 – 1616 ) con la collaborazione del figlio Agostino ( Cortona 1581 – 1618 ). La cassa e la cantoria ( 1615 ) sono opera del cortonese Mariotto Radi, le dorature ( 1654 ) del tifernate Domenico Sellari..

Interventi documentati: Lucullo Romani di Cortona (1645), Antonio Gienni di Genova (1661), Giuseppe Polezini (1666), Bartolomeo Sellari (1669), Carlo Ridolfi di Firenze (1677, 1687, 1700), Giovanni Battista Guidetti di Prato (1683), Giovanni Battista Caletti (1714), Santi Pazzagli (1734), Carlo Zanetti (1760), Francesco Fedeli di Perugia (1780), Giovanni Battista Benedetti (1782), Giuseppe de Rittenfels (1802), Giacobbe Paoli di Campi Bisenzio(1821, 1827), Serafino Paoli di Campi Bisenzio (1837, 1839), Arnaud (1840).
Restaurato nel 2008 da Francesco Zanin di Codroipo
La cassa e la cantoria sono stati restaurati nel 2005 dal “Centro Restauri” di G.Piacenti –Prato.

Prospetto di 29 canne da Do1 suddivise in 5 campate alla maniera toscana ( 7/5/5/5/7 ) e disposte in altrettante cuspidi.
Tastiera di 46 note (Do1 – Re5), prima ottava corta e senza Do#5. Il Re5 si aziona con il capotasto destro.
Pedaliera: a leggio di 8 note (Do1 – Si1 ), prima ottava corta, sempre unita alla tastiera.
Somiere a vento, tipo S.Martino a Siena di 7 pettini; somiere di basseria posto sul fondo
Registri comandati da manette di legno a movimento verticale e fissabili ad incastro, alla destra della tastiera.
Composizione fonica dopo il restauro
1)Principale (8’)
2)Raddoppio del Principale (dal Sol#2)
3)Ottava
4)Decima Quinta
5)Decima Nona
6)Vigesima Seconda e Sesta
7)Flauto in VIII (le prime tre canne sono in comune con l’Ottava)
8)Tappato (8’) al pedale.

Accessori: Uccelliera a due canne (comandata dal primo capotasto sinistro)
Tremolo nel canale

2 mantici a cuneo settecenteschi collocati sul basamento della cassa, pesi non originali.
Pressione del vento 46 mm di colonna d’acqua; corista di 442 Hz per il La3 del Principale 8’a 20°, temperamento del tipo Mesotonico

Bibliografia: Renzo Giorgetti, Documenti inediti sull’organo di Cesare Romani in Santa Maria Nuova in Cortona: 1613-1847, in Informazione Organistica, Nuova serie, Anno XVI-n°1.

* La paternità dello strumento è attestata da un documento conservato nell’Archivio Storico Comunale di Cortona (ASCC, G45,39) : “M.° Cesare di M.° d’Agost(i)no Romani et Agostino suo f(i)gl(i)olo devono haver(e) adi 30 di giugno 1613 scudi centoventi de l(ire) 7 per s(cudo) tanti son(n)o che dalli Mag(nifici) S(ignori) Soprastanti della chiesa deS.ta M(ari)a Nova sotto el di 12 d’agosto 1612 gli fu dato a fare un organo p(er) la chiesa di valuta di s(cudi) centottanta della q(ua)le val(ut)a li spradetti m.° cesare et Agostino si contentorno farne elemosina di scudi sissa(n)ta siccome del tutto ne aparisce una scritta sottoscritta dalli detti Mag(nifici) S(ignori) soprastanti co(n) Cesare et Agost(in)o sopradetti, L.840”.



INFO e ADESIONI:

PER ADERIRE ALL'ASSOCIAZIONE:

SCARICA IL MODULO D'ADESIONE

E' sufficiente un versamento di € 51,60 sul c.c. postale n° 15915549 intestato all'Associazione

PER INFORMAZIONI SULLE ATTIVITA' SOCIALI:

Contattateci via e-mail